Aggiornamento di giugno 2021

Ad inizio giugno non sembrano esserci grosse novità sul fronte dell’outlook per i mercati finanziari. Si confermano i trend rialzisti di materie prime ed azionario, mentre più incerto rimane l’obbligazionario. Infine il dollaro prosegue la sua fase di debolezza, anche se potrebbe aver toccato un bottom di breve.

Azionario

Poche variazioni rispetto a maggio. L’azionario mondiale continua nel suo percorso rialzista. Gli indicatori non segnalano cambiamenti nel breve termine, registrando un miglioramento del momentum. Rimane, come monito, una per ora controllata debolezza rispetto all’oro.

Obbligazionario

Per i governativi continua la fase di discesa dei prezzi. Aspettative di inflazione e ipotesi sui tassi continuano ad agire sui corsi dei titoli di stato. Impostazione di breve ribassista confermata dalle medie mobili, seppur in decelerazione rispetto alle ultime settimane. Fase incerta (ma con possibili spunti rialzisti) per il settore corporate Investment Grade. Ancora al rialzo i titoli High Yield.

Materie Prime

Ancora rialzo per il mercato delle materie prime. Si confermano anche in questa analisi l’impostazione positiva nei confronti del dollaro ed un buon momentum sui prezzi. Anche le medie mobili suggeriscono la continuazione del trend rialzista, con quella a 10gg che ha da poco regalato un nuovo segnale di acquisto. Prende forza l’oro.

Dollar Index

Ancora ribassista la linea di tendenza della valuta americana, ma il bottom di breve potrebbe essere passato. Si riprende leggermente il momentum, ma l’analisi delle medie mobili non lancia per ora segnali di inversione. Debolezza confermata sia nei confronti dell’oro che delle materie prime.

Foto di WikiImages